Scelta, installazione e impostazione dei Plugin (prima parte)


La scelta dei plugin per il proprio sito web è correlata dal tipo di sito o blog che si intende creare, quindi l’elenco che segue deve intendersi semplicemente come un consiglio che può andare benissimo per un sito simile al mio. Scaricare e installare un plugin è una cosa facile e veloce, molti di essi non necessitano d’impostazioni particolari altri invece, tipo i plugin SEO, richiedono un po’ più di pazienza e attenzione per settarli al meglio. Curiosando in giro tra i vari blog ho spesso letto che molti sconsigliano l’aggiunta di molti plugin per il fatto che con il tempo il sito tende a rallentare. Si tratta di una cosa vera a mio parere e secondo la mia esperienza consiglio di non superare l’installazione di 15-16 plugin. I plugin possono essere scaricati sia dalla bacheca di WordPress sia dal sito del produttore in formato zip e poi installati su WordPress. Controllate SEMPRE che siano compatibili con l’ultima versione di WordPress e aggiornateli quando nella bacheca vi viene segnalato l’aggiornamento. Per sapere se un determinato plugin  sia o non sia compatibile con la vostra versione di WordPress vi consiglio di cercare il plugin che vi interessa dalla funzione cerca attraverso il percorso Bacheca-Plugin-Aggiungi nuovo-Cerca. In questa maniera WordPress vi segnalerà sempre se il plugin in questione sia stato aggiornato dal produttore o se si corre il rischio di malfunzionamenti a causa della mancanza di aggiornamenti.

Scelta, installazione e impostazione dei Plugin (prima parte)

Akismet: a mio avviso un plugin indispensabile. Stanco di spam nei commenti? Come recita la home page del produttore l’unica risposta possibile è inizia a dire addio allo spam…e installare questo plugin. Per funzionare al meglio necessita di un minimo
d’impostazione che spiegherò nel prossimo post.

Fast Secure Contact: serve per creare un modulo di contatto e per evitare l’invio di spam al vostro indirizzo e-mail. Facile da impostare e dona un tocco di professionalità al vostro sito. Questo plugin permette anche l’invio automatico di mail di risposta e molto altro

Google Analytics for WordPress: beh, direi che non serve aggiungere molto, il nome parla già da solo.

Google XML Sitemaps: genera e invia automaticamente un Sitemaps a Google permettendo una indicizzazione dei vostri contenuti più velocemente.

Image Widget: è un widget che permette di aggiungere un immagine alla vostra sidebar.

MapPress Easy Google Maps: funzione molto piacevole da vedersi che permette di aggiungere una mappa personalizzata di Google Maps ai propri post.

Shockingly Simple Favicon: serve ad aggiungere una favicon al vostro sito (da valutare).

Social Sharing Toolkit: aggiunge le modalità di condivisione con i social network. Se fate una ricerca ne troverete a migliaia di plugin simile a questo, ma attenzione non sempre sono supportati dal vostro tema  Wordpress.

WordPress Database Backup: esegue il backup del vostro data base sql e sostituisce, ma forse non completamente, un servizio a pagamento di Aruba.

WordPress Popular Posts:aggiunge un widget dove vengono elencati i vostri post più popolari o in evidenza. Permette di scegliere la categoria e il numero di post.

WordPress SEO: semplicemente indispensabile. E’ uno strumento potentissimo che permette di migliorare in maniera significativa il SEO del vostro sito. Offre moltissime opzioni e necessità di un po’ di pratica per settarlo al meglio. Di questo e qualche altro plugin approfondirò in un prossimo post.

Yet Another Related Posts Plugin: aggiunge allla fine dei vostri post gli articoli correlati. In poche parole avete presente quando trovate scritto: potrebbe interessarti anche questo oppure: della stessa categoria. Serve ad invogliare l’utente a continuare a navigare nel sito.

Yoast Breadcrumbs: si tratta sempre di un plugin SEO che migliora l’indicizzazione del sito. Molto utile.

Nel prossimo post spiegherò le impostazioni di alcuni di questi plugin che ho utilizzato per migliorare il mio sito web.

L’abbondanza si raggiunge mettendo in comune se non sei d’accordo: giù la testa coglione!
Militant A

Questa voce è stata pubblicata in Archivio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...