Scelta, installazione e impostazione dei Plugin (seconda parte)


Il post della settimana scorsa era stato interamente dedicato alla scelta e all’installazione dei plugin per creare un sito web con WordPress, oggi invece cercherò di spiegare come impostare alcuni di questi plugin. Molti Plugin non richiedono impostazioni o al massimo basta aggiungere alcuni facili dati essenziali, quindi parlerò solamente di quelli che per funzionare al meglio necessitano di alcuni accorgimenti. Va da sé che visitando il sito web del distributore del plugin si possono spesso trovare le impostazioni del plugin stesso, anche se molte volte, anzi sempre, sono in inglese.

Scelta, installazione e impostazione dei Plugin

Akismet: nel 2005 vennero pubblicati sul sito di WordPress una serie di articoli dell’azienda Hot Nacho contenenti link che servivano a migliorare la propria posizione nei motori di ricerca, in poche parole spam. Google eliminò le pagine e a quanto pare ancora oggi la Hot Nacho ne paga le conseguenze e WordPress fece lo stesso. Da quel momento WordPress non accettò più temi contenenti link a siti di terze parti e l’episodio ispirò la creazione di Akismet (tratto da WebDesigner 2009) Una volta installato il plugin andate su impostazioni e tramite il link  Akismet.com richiedete una chiave API Akismet. Dopo tornate a impostazioni e incollate l’API Akismet che avete ricevuto e cliccate su aggiorna impostazioni. Finito! Akismet vi proteggerà a dovere da centinaia di spam che non preoccupatevi non tarderanno ad arrivare tentando d’infestare i vostri commenti.

Scelta, installazione e impostazione dei Plugin

Fast Secure Contact: questo plugin permette moltissime possibilità di personalizzazione. Aggiungendolo il vostro indirizzo mail non sarà visibile e ciò diminuirà drasticamente le mail indesiderate (sempre le solite spam). Personalmente trovo che aggiungere un modulo di contatto al proprio sito web renda il tutto più professionale e considerate anche che tra le varie opzioni, Fast Secure Contact permette l’invio automatico di mail preconfezionate di risposta a chi vi contatta. Le opzioni sono davvero tante, io vi illustro solamente quelle basi che vanno bene per qualsiasi sito, il resto potrete scoprirlo lavorandoci un po’. Opzione Moduli Multipli: cliccate su modulo 1 e successivamente su visualizza. In questa maniera potrete giudicare se il Contact Form selezionato è di vostro gradimento altrimenti provate con gli altri 40 moduli disponibili. Una volta trovato quello che fa il caso vostro cliccate su Aggiorna le opzioni. Messaggio introduttivo: aggiungete un breve testo che verrà visualizzo prima del modulo del contatto, tipo: per contattarci compilate il modulo sottostante, grazie. E-Mail: se non è stato compilato in automatico aggiungete voi il vostro indirizzo mail. Potete aggiungere quanti indirizzi volete e ogni volta che verrete contattati da qualcuno la mail verrà inviata a tutti gli indirizzi che avete inserito. Spuntate le seguenti caselle, ma se volete provate a usare anche le altre opzioni disponibili, basta cliccare su info per capire a cosa servono:
-Abilita la richiesta di inserire nel modulo due volte l’indirizzo email
-Attiva informazioni mittente nel footer della email
-Abilita la sicurezza per il modulo richiedendo che il nome del dominio coincida con nome dominio (raccomandato)
Cliccate su Aggiorna le opzioni e se vi interessa compilate il modulo per la mail di conferma automatica. Il modulo successivo vi indicherà se avete o meno installato Akismet, se non lo avete fatto installate il plugin. Il modulo CAPTCHA serve ad aggiungere quella serie di numeri e lettere, spesso impossibili o quasi da leggere, utile per limitare l’invio di spam. A me sinceramente non funzionava bene e quindi non lo uso. Campi standard è il modulo che permette di personalizzare il vostro Contact Form. Qui potete decidere cosa l’utente deve compilare prima d’inviarvi una mail. Reindirizzamento: spuntate la casella e aggiungete l’URL del vostro sito. Queste sono solo alcune delle voci disponibili. Fortunatamente il campo impostazioni è tradotto in italiano quindi con alcune prove otterrete sicuramente il settaggio che desiderate.

Scelta, installazione e impostazione dei Plugin

WordPress SEO: dico la verità, questo plugin non è per niente facile da impostare ne tanto meno da spiegare. Funziona e molto bene, ma per funzionare bene non ci devono essere errori altrimenti i risultati potrebbero essere negativi. Detto ciò preferisco indirizzarvi al sito Dr. WordPress dal quale ho tratto tutte le info per impostare il plugin WordPress SEO.

L’abbondanza si raggiunge mettendo in comune se non sei d’accordo: giù la testa coglione!
Militant A

Questa voce è stata pubblicata in Archivio e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...